Slide

News

 

Biografia

 

Francesco D’Urso (Ruffano – 1985)

Francesco si è diplomato presso il Conservatorio di Monopoli, la Haute École de Musique di Ginevra, l’Istituto pareggiato di Aosta e lo Staatliche Hochschule für Musik di Trossingen, sotto la direzione rispettivamente di Giuseppe Guida, Andrea Bandini, Stefano Viola e Abbie Conant.Ha seguito numerosi corsi di perfezionamento con Andrea Conti, Vincent Lepape, Christian Lindberg, Jay Friedman, Rex Martin, Nitzan Haros, Toby Oft, Jorgen van Rijen e Vinko Globokar. Nel 2008 ha vinto il secondo premio al concorso internazionale trombone di Aosta ed è stato vincitore della borsa di studio István Kertész nel 2015.

 

Nel 2016 ha conseguito il Master in Pedagogia musicale alla Hochschule Kalaidos in Svizzera, dove ha potuto perfezionarsi con Stanley Clark.

 

Francesco D’Urso insegna trombone al Conservatorio di musica di Ginevra per il progetto “MusicEnsemble/Meyrin” (coordinato dal Maestro Domingo Hindoyan e patrocinato dal Maestro Gustavo Dudamel) e presso l’École de musique Multisite (Canton Vaud, Svizzera).

 

Tra il 2011 e il 2017 è stato insegnante di trombone e coordinatore degli ottoni presso la Geneva International Summer Academy. Nell’agosto 2018 ha partecipato come insegnante al campo orchestrale del Festival di Lucerna ed è stato invitato come istruttore per i tromboni al campo estivo della Société Cantonale des Musiques Vaudoises a Saint Croix (Vaud, Svizzera) nel 2019.

 

Ha collaborato con numerose istituzioni, tra cui l’Orchestre de la Suisse Romande, la Orchestra Nationale dell’Accademia di Santa Cecilia di Roma, l’Orchestra Sinfonica Nazionale RAI di Torino, la Orchestra Filarmonica del Teatro Regio di Torino, l’Orchestre Contrechamps di Ginevra, l’Orchestre du Festival de Zermatt e l’Ensemble Vocale et Instrumental di Losanna, sotto la direzione di prestigiosi maestri come Michel Corboz, Joshua Weilerstein, Heinz Holliger, Marek Janowski, Jesus Lopez-Cobos, Yutaka Sado, Peter Maxwell Davies, Alexander Vedernikov, Hannu Lintu, Ton Koopman.

 

Dal 2008 collabora con l’Orchestra Sinfonietta di Losanna e dal 2011 si esibisce regolarmente come primo e secondo trombone con l’Orchestre de Chambre de Lausanne, con la quale ha preso parte a numerosi tour (Svizzera, Spagna, Francia, Italia e Azerbaigian).

La sua esperienza con gli strumenti d’epoca (il sackbut) lo ha portato ad esibirsi all’Opera di Losanna sotto la direzione dei maestri Diego Fasolis e Ottavio Dantone. Quest’ultimo lo ha invitato nel 2018 a partecipare al tour dell’Academia Bizantina di Ravenna a Oslo (Norvegia).

 

Dall’ottobre 2016 copre il ruolo di primo trombone con L’Orchestre de Chambre de Genève sotto la direzione artistica del Maestro Arie van Beek.

 

Nell’ottobre 2019 è stato invitato ad esibirsi al Geneva Brass Festival come solista con la Orchestre de Chambre de Genève, per eseguire il Concertino di Erik Larsson e la Suite di Corrado Maria Saglietti, quest’ultimo con il trombone contralto sotto la direzione di Philippe Bach, presso lo Studio Ernest-Ansermet di Ginevra. Inoltre, nel marzo 2020, si è esibito come solista con l’Harmonie Nautique de Genève diretto da Eric Haegi in una performance del concerto di Ferdinand David e del Concertone (in anteprima mondiale) di Corrado Maria Saglietti alla Victoria Hall di Ginevra.

 

Francesco è fondatore e amministratore dell’ensemble Moya Trombones, con cui si è esibito e ha tenuto masterclass di perfezionamento in Francia, Ungheria, Italia, Svizzera e Germania. Vari i prestigiosi contesti che li hanno visti protagonisti, tra cui il Conservatorio di Parigi, il Lille Trombone Festival, Master Brass, Geneva Brass Festival, Lausanne Trombone Festival, Simposio internazionale Posaune a Stoccarda, Festival di Freudenstadt, Conservatorio di Aosta, Festival di Fiati del Conservatorio di Novara.

 

A lui sono dedicate varie composizioni: Concertone per trombone e orchestra di fiati di Corrado Maria Saglietti, Mouvement per trombone, orchestra d’archi e percussioni di Alexandre Mastrangelo, Incredulae Rosae per trombone solista di Domenico Turi, RuGva (trombone solista) e Umat per trombone, quartetto d’archi e trio jazz di Massimo Pinca.

 

Nel 2015 ha prodotto – in collaborazione con l’editore musicale Difem – il suo primo album intitolato “Stella”, dedicato a sua figlia.

 

Francesco D’Urso e i Moya Trombones sono artisti Vincent Bach e ambasciatori per i sistemi René Hagmann®, dedicati alle ritorte per trombone e sviluppati da Servette-Music a Ginevra.

Concerti

 

1
list
show
sunday
10
all
show
24
l d F Y
1
1
1
1
1
1
https://www.francesco-durso.com/wp-content/plugins/tiva-facebook-events-calendar/events.php
https://www.francesco-durso.com/wp-content/plugins/tiva-facebook-events-calendar/assets/images/loading.gif

Discografia

 

ALBUM : Paradise Bone – 2021

…è il progetto discografico per il mio secondo album, dedicato a mia moglie Sara. Questo album rappresenta l’opportunità di offrire un repertorio singolare, sia classico che originale: suonando arrangiamenti dei “classici” dal repertorio francese del trombone (Ropartz e Defaye), ma mirando anche ad essere più eclettici con brani come “Umat” di Massimo Pinca, per quartetto d’archi, trio jazz e trombone, e “Tromtchi” di Khaled Arman, che ci porta dall’India all’occidente e dove il trombone sostituisce il cantante, accompagnato dal magnifico ensemble di Kabul. L’unicità di questo progetto è il suo punto di forza: riunendo musicisti di paesi molto diversi tra loro (Afghanistan, Armenia, Cile, Francia, Italia, Spagna, Svizzera), ognuno ci dona il proprio background culturale e le proprie esperienze musicali.

Francesco D’ Urso

SOSTENERE IL PROGETTO:

Per portare a termine questo progetto, abbiamo bisogno del vostro sostegno. Vi offriamo i regali quando fate una donazione allora tocca a voi ! 🙂

ALBUM : Stella – 2015

…dedicato a mia figlia, questo album raccoglie composizioni moderne che coprono vari stili musicali, spaziando dai brani neo-romantici di Antonello Mastrosilvestri, al “Pièce pour Trombone et Looper” in stile funky, reggae e jazz rock di Grégoire Devaux, lasciando quindi spazio a brani sperimentali come “RuGva” di Massimo Pinca, impromptu contemporaneo sul ritmo frenetico della “Pizzica” (suonato con una sacqueboute). Durante la realizzazione di questo album ho avuto la fortuna di poter lavorare in stretto contatto con tutti i compositori, i quali mi hanno assistito in tutte le fasi e che ringrazio con tutto il cuore. Buon ascolto!

Francesco D’ Urso

ESTRATTI :

logo-doawload




GRUPPI

 

DUO
ARPA TROMBONE

DUO
ORGANO TROMBONE

DUO
PERCUSSIONI TROMBONE

TRIO TROMBA
PIANO TROMBONE

QUARTETTO
MOYA TROMBONES

Insegnamento

Godetevi un insegnamento personalizzato che si adatta al vostro livello e al vostro programma. Corso privato, in gruppo, o in campo estivo, trovate qui sotto tutte le formule e/o scuole in cui insegno.

INTERESSATO? SCRIVETEMI PER INFORMARVI TRAMITE IL MODULO DI CONTATTO QUI SOTTO.

PARTNERS

 

Francesco D’Urso e “Moya Trombones” sono artisti Vincent Bach e ambasciatori per i sistemi René Hagmann®,
dedicati ai cilindri per trombone e sviluppati da Servette-Music a Ginevra.

logo-vbach2
Logo-servetteMusic
moya-logo

CONTATTI

 

Per qualsiasi informazione o per un ordine di album, contattatemi tramite il modulo qui sotto. Vi risponderò al più presto.